ANTONIETTA POTENTE E SIMONE STANISLAI / UNA VOCE DI SOTTILE SILENZIO: PENSIERO E VITA MENO INVADENTI

16 giugno 2016 / ore 18:30

Il silenzio: condizione senza la quale noi esseri viventi non possiamo più vivere. Laboratorio creativo, che elabora stili di vita trasparenti, rifiuta la sublimazione dell’ego, invita all’esodo e trasforma le azioni di giustizia in gesti di cura.


Antonietta Potente
Ha conseguito il dottorato in teologia morale presso la Pontificia Università di San Tommaso d’Aquino a Roma e ha insegnato teologia morale presso l’Angelicum di Roma e alla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. Fa parte della congregazione dell’Unione delle Suore Domenicane di San Tommaso d’Aquino. Dal 2000 al 2004 è stata membro della commissione teologica della Conferenza latinoamericana dei religiosi (Clar). Ha insegnato teologia presso l’Università cattolica di Cochabamba e ha collaborato con l’istituto ecumenico di teologia andina di La Paz.

 

Simone Stanislai
La fotografia per lui non è solo una professione ma una necessità, una forma di espressione, una passione coltivata fin dagli anni del liceo per mantenere e tutelare quell’approccio emozionale, spontaneo e ancora per certi versi “analogico” che caratterizza il suo modo di vedere il mondo.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Federico Basile