Disegno per chi è negato

dal 01 febbraio 2018 al 01 marzo 2018


Se ti hanno sempre detto che sei negato per il disegno, se provi il desiderio di riscoprire il piacere che si prova da bambini a usare i colori e a esprimersi liberamente, se senti che è arrivato il momento di misurarti con una tua parte che non hai mai veramente esplorato: questo è il corso che fa per te.
Lavoreremo dimenticandoci delle categorie di bello e brutto, di bravo e di negato, per entrare in percorsi di creatività, di piacere e di espressività.
Alla fine del corso avrai fatto un’esperienza di crescita; avrai sviluppato la tua capacità di osservazione, avrai esplorato senza pregiudizi le tue potenzialità espressive e tecniche e, soprattutto, non permetterai più a nessuno di dirti che sei negato per il disegno!

 

INCONTRO 1 – GUARDIAMO CON LE MANI

Imparare ad osservare / Disegnare con le mani / Disegno dei contorni.
Come vediamo senza strumenti / Disegno ad occhi chiusi / Grafite e gessetti

 

INCONTRO 2 – DISEGNARE MALE

Esercizi di riscaldamento / Sproporzione e bidimensionalità / Contorni e spazi / Scarabocchi / Il disegno più brutto

 

INCONTRO 3 – SALTO NEL VUOTO!

Esercizi di riscaldamento visivi / Vedere oltre gli oggetti / Cosa esiste sul nostro foglio / Creare un soggetto senza disegnarlo / Pennarelli e penne

 

INCONTRO 4 – DISEGNARE CON LA PARTE DESTRA DEL CERVELLO

Esercizi di riscaldamento / Vuoti e pieni. / Chiaroscuro e utilizzo della gomma / Disegno capovolto

 

INCONTRO 5 – VIETATO CONTROLLARE L’INCHIOSTRO

Esercizi di riscaldamento con inchiostro / Casualità e controllo / Creare un soggetto dal niente / china, pennelli, acqua e inchiostro

 

INCONTRO 6 – IL DISEGNO BELLO

Fingere di fare bella figura / Creare un disegno bello / Mostrare i nostri disegni agli altri / Disegno bello e disegno brutto

 


ANNA CARUSO

È nata a Cernusco sul Naviglio (MI) nel 1980. Ha studiato pittura e restauro all’Accademia di Belle Arti di Bergamo, dove si è diplomata nel 2004.
Lavora con gallerie italiane e straniere, tra le quali Anna Marra Contemporanea di Roma, lo Studio d’Arte Cannaviello di Milano e la Thomas Masters Gallery di Chicago.
Tra le mostre personali più recenti si ricordano “Sei se ricordi” presso Anna Marra Contemporanea di Roma nel 2016 e, nello stesso anno, “Sillabari di Goffredo Parise” allo Studio d’Arte Cannaviello di Milano; “L’orizzonte degli eventi” alla Galleria Interno 18 di Cremona nel 2014. Nel 2016 è finalista del Premio Arte Laguna; nel 2015 viene invitata alla V edizione del Premio Fabbri “Un secolo di Amarena”; nel 2014 vince il Premio speciale al VII Talent Prize ed è tra i finalisti del Premio Lissone 2014 e del Premio Terna 06; nel 2013 è finalista al Premio Arte Mondadori, al IV Premio Combat e al Premio Bonatto Minella.
Insegna disegno e pittura a classi di bambini, adolescenti e adulti dal 2004.
Vive e lavora a Milano.

 

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Federico Basile