Beppe del Greco

31 marzo 2022

“Vuoi più bene alla Playstation o al babbo?”

Sono nato a Firenze, nel 1967. Vivo a Milano, nel 2022.
È passato un sacco di tempo, mi rendo conto, da quando sono nato, e di cose ne avrò fatte.
Cose belle brutte e normali. Viaggi, per esempio, ma non ne sono fanatico. Matrimonio, figli, lavoro. Molte lotte quotidiane, libri letti e incidenti in moto. Gli annali ricordano un legamento crociato rotto giocando a calcetto con gli amici, e ne valeva la pena. Una volta, tanti anni fa, davanti al Teatro Verdi di Firenze, vidi cadere dei soldi dall’impermeabile di qualcuno che passava. Erano 80.000 lire, e ci comprai un paio di mocassini. A teatro c’era Carmelo Bene che leggeva Dante. Mah.

I Libri

Giuseppe Cammelli, Lessico etimologico-pratico della lingua greca, Firenze, Le Monnier

Laura Bonato, Trapianti, sesso, angosce. Leggende metropolitane in Italia, Milano, Meltemi

Piero G. Beltrami, Gli strumenti della poesia, Bologna, Il Mulino

Cesare Zavattini, I tre libri, Milano, Bompiani

Catoline Roberts (a cura di), Letterform Collected, Grafik Magazine/Adventures in Publishing Ltd

La musica

Au Pairs, Sense and Sensuality, London, Kamera Records, 1982 (da ascoltare sfogliando Pro Dva Qvadrata, di El Lissitzky, 1932)

Il mio lavoro sul tema

Trasparenze (2018)

Trasparenze è solo un libretto di sedici pagine. Ma è l’inizio di un lavoro sul ricordo e sui sentimenti – non meno che sui colori, sui vestiti e sull’estetica – nato dal ritrovamento fortuito e fortunato di un sacco dell’immondizia pieno di diapositive che raccontano, dalla gioventù alla vecchiaia, la vita di una coppia di signori milanesi amanti dei viaggi. Immagini un tempo scrupolosamente ordinate e archiviate e poi rovesciate in quel sacco e confuse.
Lo sbando delle immagini si fa specchio dello sbando dell’esistenza.

La domanda

Che cosa pensa la ragione, quando immagina il sentimento? Che cosa sente il sentimento, quando ragiona sulla ragione? Si stimano?

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Federico Basile