Virus!

I VIRUS SONO WORKSHOP, INIZIATIVE, LABORATORI E INCONTRI CON ARTISTI, PERFORMER, CURATORI, FILOSOFI, SCIENZIATI, ALL’INTERNO DEI QUALI IL PUBBLICO È INVITATO A PARTECIPARE PONENDO DUBBI E DOMANDE, FORNENDO IDEE E PUNTI DI VISTA, METTENDOSI IN RELAZIONE E IN CONFRONTO DIRETTO CON IL TEMA DELL’ANNO.

Il programma dei Virus mette il pubblico al centro del processo creativo, chiedendogli di contribuire attivamente alla co-creazione della programmazione del Festival della Peste!: ogni Virus trova infatti apertura e sintesi all’interno del programma del Festival, dando vita ad uno degli appuntamenti che ne costruiscono il palinsesto.

 


2024 – Il Mostruoso

Nel 2024 i Virus! sono incentrati sul potenziale trasformativo di certi mostri/prodigi, quelli che sanno disinnescare un ordinario che stringe, che sanno spalancare territori inesplorati, da sperimentare, inesatti e per questo carichi di possibilità di meraviglia.
La curatela della programmazione 2024 della Fondazione è condivisa con l’artista Cristina Pancini che, in vista del Festival della Peste!, ha coinvolto un gruppo eclettico con cui aprire la ricerca sul mostruoso al pubblico.
Tra aprile e maggio mescoleremo gli immaginari con il pubblico del Lazzaretto grazie agli sguardi di Alessandro Bonaccorsi, pensatore visivo e metodico del disegno brutto, Annalisa Metta, architetta del paesaggio e appassionata di terre incognite sotto casa, Elisabetta Consonni, coreografa di ogni cosa, esseri umani e disumani, oggetti mobili e immobili, mappe e interstizi e Marina Arienzale, artista che da sempre tenta di dialogare con i propri mostri.

Diventare giganti

Laboratorio di pratiche relazionali performative

11 maggio 2024 / ore 10:00

Chimere Urbane

laboratorio sul paesaggio tra città selvatiche e nature ibride

19 maggio 2024 / ore 09:30