Diventare Anziani / Rimanere Pubblici

DIVENTARE ANZIANI / RIMANERE PUBBLICI

Un corso di aggiornamento interdisciplinare rivolto ad operatori museali e professionisti della cultura che vogliano includere nella propria programmazione anche il pubblico anziano.


A cura di: Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli.
Promosso e sostenuto da: Fondazione Il Lazzaretto.
Partner: Casa Boschi Di Stefano.


Quando:
Sabato 28 settembre 2019 | dalle 10 alle 19
Domenica 29 settembre 2019 | dalle 10 alle 13.30

Dove: 
Fondazione Il Lazzaretto


Quale profilo, aspettative, bisogni culturali ha il pubblico anziano? Per quanti anni, ora che la vita media è lunghissima, potremo continuare a frequentare i musei? Come i musei rispondono all’insorgere di nuove esigenze di pubblici spesso già fedeli?

Nell’ambito del programma Virus! 2019 Fondazione Il Lazzaretto di Milano presente Diventare anziani / rimanere pubblici, un corso gratuito e interdisciplinare finalizzato ad offrire un’introduzione strutturata alle strategie e alle pratiche per il coinvolgimento del pubblico anziano dei musei. Il percorso è a cura di Maria Chiara Chiaccheri e Anna Chiara Cimoli e vede il coinvolgimento di professionisti dell’ambito museale, culturale e di cura della persona.

La facilitazione al confronto con un pubblico anziano presenta caratteristiche precise: obbliga a prestare attenzione a un diverso coinvolgimento di tipo emotivo e sociale; presuppone il riferimento alle esperienze personali e ai saperi pregressi, è necessariamente orientata all’accessibilità.

Partendo dal confronto fra i partecipanti e i docenti saranno definiti i contenuti di una piccola pubblicazione a forma di kit che offrirà stimoli per un workshop successivo sugli stessi temi, in programma nei giorni del Festival della Peste! che si svolgerà dal 7 al 10 Novembre 2019.

Durante il Festival della Peste!, il lavoro svolto nell’ambito del corso e il kit prodotto dal confronto fra partecipanti e docenti verranno presentati nel corso di un workshop della durata di due ore. Al workshop sono invitate persone anziane con un interesse per la cultura, ma anche operatori, figli e nipoti, badanti e curiosi. Con loro, si sperimenteranno attività di facilitazione all’opera d’arte, lavorando a coppie o piccoli gruppi: le attività potranno essere ripetute anche a casa, oppure in museo, e insegnate ad altri. Partendo dai temi evidenziati nel kit, si svolgerà un lavoro di osservazione e di interpretazione guidato: ne nasceranno piccole storie per persone in evoluzione.


Obiettivi
• facilitare un’introduzione al tema generale
• contribuire alla diffusione di un cultura inclusiva e accessibile
• fornire strumenti operativi e strategie utili al lavoro culturale con gli anziani
• elaborare un kit di buone pratiche per la diffusione.


Come Partecipare
La partecipazione è gratuita, soggetta a selezione delle candidature in base al profilo professionale e alla motivazione. É richiesta la piena disponibilità a partecipare ad entrambe le giornate.

Inviare il proprio c.v. e una breve lettera di motivazione entro il 12 settembre 2019 a info@illazzaretto.com


Programma Completo

I Giornata
Sabato 28 settembre 2019 | dalle 10 alle 19

IL CONTESTO
E LE STRATEGIE

@Fondazione Il Lazzaretto

10.00 | Introduzione al percorso

10.15 | Attività rompighiaccio

11.00 | La persona anziana affetta da disturbo cognitivo: la consapevolezza del limite come strumento per promuovere la socializzazione e l’esperienza culturale. Daniele Perotta, direttore dell’UOSD Centro Regionale Alzheimer ASST Rhodense

12.00 | Musei senza target. Maria Fratelli, responsabile dell’Unità Case Museo e Progetti Speciali del Comune di Milano

Pausa

14.00 | Storie di anziani e discreto ottimismo: spunti anti-stereotipo. Anna Chiara Cimoli, storica dell’arte e museologa

15.00 | Approcci e strategie per una progettazione inclusiva. Maria Chiara Ciaccheri, museologa

@Casa Boschi Di Stefano

16.00 | Essere Fragili: lasciare entrare la luce. Eleonora Moro, registra e formatrice

18.00 | Aperitivo

II Giornata
Domenica 29 settembre 2019 | dalle 10 alle 13.30

RIBALTARE IL COINVOLGIMENTO:
CASI, SPERIMENTAZIONI E PRATICHE

@Fondazione Il Lazzaretto

10.00 | Introduzione alla giornata

10.15 | E adesso che ho tanto tempo? Anziani e volontariato culturale. Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli

11.00 | Casi ed esperienze: una tavola rotonda con Luigi Codemo, direttore della GASC (Villa Clerici, Milano); Gabriella Benatti, responsabile del Centro di Neuropsicologia Cognitiva del Dipartimento di Neuroscienze (Ospedale di Niguarda, Milano); Enrica Pezza, operatrice Touring e Vidas; Maria Luisa Cito, pedagogista e volontaria; moderano Maria Chiara Ciaccheri e Anna Chiara Cimoli

13.00 | Sintesi del percorso e chiusura




VIRUS!

Il progetto fa parte parte di Virus!, un programma promosso da Fondazione Il Lazzaretto: dialoghi e workshop con artisti, performers, curatori, filosofi, scienziati, nel quale il pubblico, specialistico e non, è invitato a per contribuire alla co-creazione della programmazione del Festival della Peste! ponendo dubbi e domande, fornendo idee e punti di vista, mettendosi in relazione e in confronto diretto con il tema dell’anno.
www.illazzaretto.com/virus/


Gabriella Bottini
Neurologa, professore ordinario di Neuroscience cognitive presso l’Università di Pavia e direttrice del Centro di Neuropsicologia Cognitiva all’Ospedale Niguarda di Milano. Tra i suoi interessi di ricerca il rapporto tra neuroscienze e arte.

Anna Chiara Cimoli
Storica dell’arte e museologa. Dottore di ricerca in Storia dell’Architettura, si occupa di museologia sociale e radicale, con un focus sulla diversità culturale. Parte della sua ricerca verte sul ruolo della corporeità nei contesti educativi e in particolare in quello museale. Socia di ABCittà dal 2001, è docente a contratto alla facoltà di Beni Culturali dell’Università Statale di Milano.

Luigi Codemo 
Direttore della raccolta museale GASC – Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei con sede in Villa Clerici a Milano.
Laureato in filosofia all’Università Cattolica di Milano, ha lavorato a lungo nella promozione del prodotto culturale, prima per il Programma Media dell’Unione Europea e poi per Warner Bros. Interessato all’efficacia comunicativa dell’arte, si occupa di progetti di valorizzazione del patrimonio artistico e collabora con diversi musei.

Eleonora Moro
Docente dal 2010 presso la scuola Paolo Grassi. Ha recitato scritto, diretto e musicato spettacoli di prosa, opere e spettacoli per famiglie sul territorio nazionale ed internazionale. Da anni porta avanti la propria ricerca sul training fisico/ vocale e sulla pedagogia teatrale ideando e conducendo percorsi originali di formazione sulla “presenza” per Orchestra Filarmonica della Scala, Università Cattolica del Sacro Cuore, Collegio di Milano, Campo Musicale Internazionale di Fermo, Master di Teatro Sociale Torino.

Enrica Pezza
Operatrice del Touring Club e di Vidas. Classe 1954, ha lavorato per 43 anni presso una casa di spedizioni internazionali. Una volta in pensione, ha deciso di dedicarsi ai viaggi e al volontariato: appassionata di arte e della città di Milano, dal 2014 è operatrice volontaria presso diversi monumenti e luoghi d’interesse; più recentemente, nel 2016, ha aggiunto l’impegno per Vidas.

Maria Chiara Ciaccheri 
Museologa, esperta in accessibilità e modalità di apprendimento dei visitatori adulti. Specializzata in Learning and Visitor Studies in Museums all’Università di Leicester (UK), si occupa di progetti di formazione e di ricerca, a partire da un articolato expertise statunitense. Socia di ABCittà, insegna dal 2015 Accessibilità museale al Master in servizi educativi dell’università Cattolica ed è coinvolta per lo stesso insegnamento nella prima edizione del master in Museum Experience Design di IED Venezia.

Maria Luisa Cito
Docente e formatrice, è dottore di ricerca in Pedagogia. Ha maturato nella Comunità di Sant’Egidio una lunga esperienza di vicinanza agli anziani fragili, attraverso azioni di accompagnamento e animazione in RSA e in quartieri difficili. Svolge da anni attività di coordinamento e formazione di operatori e volontari.

Maria Fratelli
Responsabile dell’Unità Case Museo e Progetti Speciali del Comune di Milano: in questa veste segue la Casa Museo Boschi di Stefano, lo Studio Museo Francesco Messina, il CASVA (Centro di Alti Studi sulle Arti Visive), la Casa della conservatrice della Galleria d’Arte Moderna di Milano.

Daniele Perotta 
Direttore dell’UOSD Centro Regionale Alzheimer ASST Rhodense. Relatore e responsabile scientifico di numerosi convegni e corsi dedicati a Malattia di Alzheimer, demenze, mild cognitive impairment, delirium e disturbi psichiatrici dell’anziano. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali. Principal investigator e co-investigator di numerose sperimentazioni internazionali in doppio cieco su terapie farmacologiche innovative per la Malattia di Alzheimer.